Menu

Cart
zoom

Onofrio Paciulli “Epoca”

Onofrio Paciulli (piano and arrang.)
Fabrizio Bosso (trumpet)
Rosario Giuliani (alto sax)
Guido Di Leone (guitar)
Francesco Angiuli (double bass)
Dario Di Lecce (double bass)
Giovanni Scasciamacchia (drums)
Fabio Delle Foglie (drums)

Contemporary Jazz – Four CD CO417 (2014)

Prezzo di vendita: € 12,00
  • Descrizione
  • Audio
  • Video
  • Contatti

Il secondo album di Onofrio Paciulli ha un profumo, un sapore particolare. Sin dai primi secondi e dalle prime note sembra di ripercorrere le strade di New York. L’odore è proprio quello che si può respirare tra la 52esima, Manhattan, il Greenwich, Hudson Street e il Jazz Gallery, o locali come il Birdland e il Blue Note. E sotto il ponte tra Manhattan e Brooklyn scorre un fiume sonoro che pervade l’intero album, tra un sostrato swing e bop e il jazz più moderno, fresco, energico, alla maniera dell’hard bop più avanguardistico. Percorso fluviale-musicale che il pianista Onofrio Paciulli ha chiamato “Epoca”, segnando probabilmente il momento in cui le lancette della sua creatività artistica hanno raggiunto una considerevole maturazione.
Il disco si apre con “Believe” un even eight rilassato, disteso, dalle armonie moderne ma orecchiabilissime e un memorabile arrangiamento di fiati che immediatamente ci danno prova della levatura di Onofrio Paciulli che, non solo si dimostra un pianista con uno stile eccelso e personalissimo, ma anche un arrangiatore capace, con un carattere deciso e le idee chiarissime. Si avvale inoltre di collaboratori eccelsi come Rosario Giuliani che esibisce qui un solo formidabile al sax contralto. “You Go to My Head”, uno dei pochi brani non originali dell’album, ammicca al jazz più classico, suonato con grande maestria anche dalla chitarra di Guido Di Leone che fraseggia con la sua tipica consapevolezza melodica e armonica. Con “Birth” Onofrio Paciulli lascia entrare l’ascoltatore in un recesso dell’animo; la musica si cala così nell’intimo dell’autore, dandoci la possibilità di ascoltare le note e la voce dell’anima nello stesso tempo. “My Happiness” ci riporta immediatamente nel cuore della grande mela, sfoggiando un tema articolatissimo, efficace e accattivante e una tenace ritmica straight bop sorretta magnificamente da Francesco Angiuli al contrabbasso e Daniele Scasciamacchia alla batteria. L’altro ospite d’eccezione, Fabrizio Bosso, sferra un colpo di virtuosismo notevole con il suo assolo di tromba, per poi inscenare un godibilissimo momento di scambi solistici con Rosario Giuliani. “Epoca” è una ballad che sorprende ad ogni angolo, incrociando le strade di armonie maggiori e minori con le capacità creative e della mente e del cuore. Qui un’altra ritmica che sovente si alterna a quella precedente nell’album, affresca con sapienti pennellate morbide la tela compositiva: Dario Di Lecce al contrabbasso e Fabio Delle Foglie alla batteria. Un secondo standard, “You and the Night and the Music”, vede Onofrio Paciulli emergere animosamente nel dare carattere all’aspetto solistico, intrecciandosi con l’estemporaneità virtuosa di Guido di Leone. Un 5/4 latin fa da cornice ad un’altra bellissima composizione originale: “My Love and I”, con ancora un tema molto elaborato, un tappeto armonico raffinatissimo e un interessante solo dalle reminiscenze afro del batterista Giovanni Scasciamacchia. Il penultimo brano, “Enjoy”, composizione originale in 3/4 che ricorda la grazia e la leggerezza di un’atmosfera fiabesca e rilassata è un brano cantabilissimo in cui adagiarsi comodamente e lasciarsi trasportare. L’album si chiude con lo standard “Old Devil Moon”, intelligentemente introdotto da un obbligato ritmico-armonico, il quale scorre piacevole e delicato, lasciando l’ascoltatore con un piacevole sapore di swing e latin che fa venir voglia di ripremere play, ascoltando nuovamente il disco per intero.
“Epoca” dunque, segna la vertiginosa ascesa di Onofrio Paciulli nell’olimpo dei grandi pianisti nonché dei compositori originali e ingegnosi annoverabili nel panorama pugliese, attraverso coordinate spazio temporali importanti: questo secondo album (una nuova ‘epoca’ appunto) di profonda maturazione stilistica e la rottura dei confini oltreoceanici che lo avvicinano ai grandi del jazz americano.

Gianluca Cardellicchio
Ufficio Stampa
Ass. Cult. Duke Ellington
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

 

Onofrio Paciulli Web Site:
www.onofriopaciulli.com

Onofrio Paciulli Facebook

Contatti Four

Sede operativa
70124 Bari - Via C. Rosalba, 47/J
Tel/fax. 080 9641086
Sede legale
72117 Ostuni (BR) - Viale F. Crispi, 85
E-mail info@four-edition.com
Cod. fiscale: 93322290722
P. IVA: 06423250726
Color I Color II Color III

Log In or Register